Fioccano le sanzioni GDPR


Alberghi, banche e società finanziarie, compagnie aeree e società di taxi; ma anche sanità ed enti pubblici nel mirino dei garanti della privacy europei. E in giro per il Vecchio continente stanno fioccando sanzioni per violazioni degli adempimenti imposti dal Regolamento Ue sulla protezione dei dati (2016/679), tra cui spiccano quelli sulla sicurezza dei sistemi informativi. Un regolamento che è direttamente applicabile anche in Italia e che è ormai entrato a regime dal 25 maggio 2018.

Fa riflettere il caso Rumeno: una lista stampata su carta, fotografata e diffusa, usata per controllare clienti di un hotel al momento dell’ingresso alla sala ristorante per la colazione (in totale 46 persone) è costa al gestore una multa di € 15.000.

Per ulteriori informazioni: https://www.federprivacy.org/informazione/uno-sguardo-al-mondo/item/965-gdpr-fioccano-le-sanzioni-nell-ue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *